Una collezione di luoghi comuni, cioè mancanti di senso critico. Mostra di voler tendere ad andare oltre o contro i luoghi comuni, ma lo fa in un modo così acritico che alla fine non fa altro che creare nuovi luoghi comuni, nuovi pensieri superficiali da gente massificata, non disposta alla pazienza della riflessione, della ricerca, del senso critico e dell’autocritica.